Se un giorno dovessi scordarmi di prenderti la mano, prendimela tu.

Se un giorno dovessi scordarmi di sorriderti, sorridimi tu.

Se un giorno dovessi scordarmi come si fa a fare l’amore, insegnamelo tu.

Se un giorno dovessi scordarmi di qualunque cosa, tu cerca sempre di non farmi scordare di niente.

Resta e ricordami, che ho bisogno di te per vivere.

Mi ero persa,

nelle giornate che passavano

e io a pensarti.

Mi ero persa,

negli sguardi mancati

di quelle giornate.

Mi ero persa,

tra le braccia,

le tue, che sapevano stringermi.

Mi ero persa,

nelle strade di una città

che non era la mia.

Tu non c’eri

ed io mi ero persa.

Giusi Sarcinella

C’è un momento nella tua vita

che cerchi di dimenticarti di tutto,

l’unica cosa che non dimentichi sei tu.

Bisogna cercare sempre di dare importanza

a se stessi, prima di chiunque.

Pensa a te stessa.

Sei l’unica che rimane sempre,

l’unica che sa davvero cosa pensi,

l’unica che sa cosa vuoi.

Pensa a te stessa.

Giusi Sarcinella

Scrivi la tua storia.

Questo è ciò che appare prima di digitare il tuo testo in questi blocchi: “scrivi la tua storia”. Allora questo blog ha capito il motivo per cui ho deciso di crearlo. Strano come a volte sia difficile scrivere la propria storia, che è piena di piccole cose di cui non ci rendiamo conto ma sono più importanti delle grandi cose a cui diamo importanza. Scrivere la propria storia vuol dire raccontarsi a persone che non conosciamo, a gente che passa per caso su qualche blog e legge giusto per passare il tempo. Magari sta perdendo tempo sul treno, magari sta al bar, magari ha voglia di leggere novità. Io consiglierei a chiunque di scrivere la propria storia, che sia una storia breve, di poche parole o una storia lunga piena di avvenimenti che lasciano togliere il fiato alla gente. Dobbiamo aver voglia di conoscere le storie di chi ha gli occhi stanchi, di chi a le mani sporche, di chi non ha una casa, di chi non sa dove andare, di chi sorride, di chi sta passando un momento stupendo della sua vita, di chi pensa di avere tutto ma forse qualcosa gli manca. Scriviamo le storie, scriviamo la storia, scriviamo.

Giusi Sarcinella

Ero pronta.

Questa volta ero pronta a lasciarti andare,

non andava più come prima

e per te importava solo ciò che pensavi tu.

Il problema era che io ero pronta.

Lasciarti andare,

per riprendermi me stessa.

Giusi Sarcinella

Ero stanca,

stanca di essere rinchiusa tra le mura di questa stanza,

stanca che tutto andasse come non doveva andare,

stanca perché ciò che volevo era difficile da ottenere.

Ero stanca,

ma alla stanchezza non puoi dare importanza,

devi dare importanza alla forza e al coraggio.

Devi essere forte.

Giusi Sarcinella